Benvenuti al mio blog bilingue di cucina casalinga / Bienvenidos a mi blog bilingüe de cocina casera

mercoledì 21 aprile 2010

El Mate


Come ogni mattina, quando mi sono alzata ho messo su “la pava” (il bollitore) per preparare il mate prima che mio marito partissi per il lavoro mi sono chiesta ma come mai se ho anche la immagine sul mio blog del mate non ho mai parlato su di lui? Quindi adesso che mio marito è andato via e il mio bambino guarda i cartoni animati sulla TV apro il mio portatile e metto su la pava per riscaldare l’acqua ormai diventata tiepida per il mio gusto e vi scrivo qualche riga tra un mate e una altro, per raccontare un po’ di questo “amico silenzioso” che mi accompagna nella mia vita da quando ero piccolissima, e aspettavo con ansia che i grandi finissero di bere per che mia mamma aggiungessi del acqua fredda alla pava e bere anch’io qualcuno. E lo stesso succede con mio figlio che ha due anni e mezzo, quando ci vede col mate in mano, lo chiede, e aggiungendo acqua fredda lo lasciamo bere due o tre, cosi diventa il bambino più felice del mondo eheheheh


Per chi non sa cosa è di preciso il mate è il nome del recipiente dove si prepara una infusione con foglie tritate di yerba mate (Ilex paraguariensis), si da anche il nome di mate alla infusione pronta per essere bevuta. E si beve inserendo nel mate una “bombilla”specie di cannuccia che serve di filtro per che la yerba mate non venga su in bocca.

La yerba mate si beve dall’epoca degli indios, nel periodo della conquista i primi gesuiti arrivata al Paraguay (1610) proibirono il mate per che non conoscendo gli effetti di questa infusione, fatta con foglie di piante credevano la yerba mate una pianta demoniaca, un vizio che faceva diventare gli indigeni pigri e senza onore. Questa proibizione suscito molto interese nei conquistatori, che cominciarono a consumarla clandestinamente. Pensate che la pena imposta per “possesso di yerba” erano di cento frustate per gli indios e cento pesos per gli spagnoli. Alla fine, la coltivazione fu permessa a favore del Ordine dei Gesuiti che hanno avuto il monopolio fino al 1767.(cosi spiegato nel libro “Argentinos” de Jorge Lanata) Oggi il mate si beve in quasi tutti i paesi sudamericani.

Una volta una mia amica mi inviai una e-mail dove si diceva che il mate è una tradizione che ci accomuna tutti, già che lo beve il ricco e il povero, l’onesto e il ladro, il padre e il figlio,il giovane e il vecchio.
Di solito si beve caldo, ma in alcune provincie del nord dove fa un caldo bestiale si beve anche freddo e ha il nome di “tereré” Si può bere dolce o amaro, aggiungerle buccia di arancia o limone, oppure un cucchiaino di caffè. D’inverno scalda il corpo (e anche il cuore) aggiungere un goccetto di acquavite dentro l’acqua calda.
Il mate ha delle proprietà simili al te verde, che dire…eccellente!!!

Io il mate lo preparo cosi.

Mettere a scaldare il acqua sul fuoco, nel frattempo prepariamo il mate riempiendo il recipiente una ¾ de la sua capacita e coprendo la “bocca” del recipiente lo agito cosi va via la polvere. Lascio la yerba su un bordo cosi avrò lo spazio per inserire la “bombilla” aggiungo lo zucchero e quando l’acqua è calda ma senza arrivare a bollire la verso accanto alla cannuccia.

Visitando il sito: www.el placerdeinvitar.com.ar ho scoperto che il mate, tra gli innamorati ha una specie di “codice” come quando si regalano i fiori: giallo è simbolo di amicizia, rosso passione., bene, ecco qui il significato del mate per gli innamorati:

Dolce: ti ricevo con piacere
Amaro: indifferenza
Con zucchero di canna: ti penso sempre
Con buccia di limone: non ho voglia di vederti
Con buccia d’arancia: vorrei rivederti
Con caffè: ti perdono
Con latte: amicizia
Troppo caldo: non parlarmi
Con schiuma: amore corrisposto
Bollente: ti odio
Con miele: matrimonio
Ecco qui un mate sciumoso per il mio amore...

Un bacione a tutti!!!!!!



EL MATE:

Hoy, como cada manana cuando me levanto, la primer cosa que hago es poner la pava para preparar unos mates a mi marido antes de que se vaya a trabajar, mientras lo preparaba me puse a pensar: que tengo la foto del mate en el perfil de blogger y jamas hable de èl en mi blog. Ahora que mi marido se fue a trabajar y mi hijo esta entretenido con los dibujitos animados, abro mi portatil, recaliento el agua que se entibio y entre mate y mate escribo este post, para contarles sobre este “amigo silenzioso”que me acompana en mi vida desde que era chiquitita, y esperaba con ansia que los “grandes” no tomaran mas para enfriar el agua y tomar yo. Lo mismo sucede con mi hijo, que tiene solo dos anos y medio. Cada vez que tomamos mate espera “su turno”para tomar los dos o tre mates que le dejamos, y se convierte en un nene re feliz!!!
Para quien no lo sabe, el mate es un recipiente donde se prepara una infusion con hojas de yerba mate (Ilex paraguariensis),secas y tritadas. Tambien se llama mate a la infusion ya preparada y lista para tomarla. Se toma colocando dentro del mate una bombilla, que sirve de filtro para que las hojas de yerba no suban hasta la boca.
La yerba mate se usa desde la epoca de los indios, en el periodo de la conquista los primeros Jesuitas que llegaron al Paraguay (1610)intentaron prohibirla, por que no conociendo los efectos de este mate preparado con hojas de plantas creian que la yerba mate era una planta demoniaca, que trasformaba a los indios en holgazanes y sin honor . Esta prohibicion causo mucho interes en los espanoles, que comenzaron consumirlo clandestinamente. Imaginen que la pena impuesta por “posesion de yerba” era cien latigazos para los indios y cien pesos para los espanoles. Al final, la cultivacion de yerba fue permitida a favor de la Orden de los Jesuitas que tuvieron el monopolio hasta el 1767. (asi explicado en el libro “Argentinos” de Jorge Lanata.)
Hoy el mate se toma en casi todos los paises de Sudamerica.
Una vez una amiga me envio una e-mail donde se hablaba del mate: esta es una infusion que nos une a todos, por que lo bebe el rico y el pobre, el honesto y el ladron, el padre y el hijo, lel joven y el viejo.
Generalmente se toma con el agua bien caliente, pero en algunas provincias del norte como donde vive una parte de mi familia (Corrientes) donde hace un calor tremendo se toma frio y a este mate frio se lo llama “tereré” Se puede tomar dulce o amargo, con una cascarita de limon o de naranja, o tambien con una cucharadita de cafe. De invierno calienta el cuerpo (y el espiritu) agregarle al agua unas gotitas de algun superalcoholico, como legui o rhum.
Por ultimo es un bien aclarar que el mate tiene propiedades parecidas al te verde, excelente!!!!

Yo al mate lo preparo asi:

Poner el agua a calentar, mientras se calienta preparo el mate volcando la yerba al mate ¾ parte de su capacidad, cubro la boca del mate y lo agito y dejo la yerba “acostada” a un lado para poder poner la bombilla en el otro lado. Agrego una cucharadita de azucar por que a mi el mate me gusta dulce, y agrego el agua caliente (no hervida!!!)

Visitando el sitio el placerdeinvitar.com.ar aprendi que como cuando se regalan las flores, el mate tambien tiene un significado entre los enamorados:


Dulce: te recibo con gusto
Amargo: indiferencia
Con azúcar rubia: te tengo en mi pensamiento
Con limón: prefiero no verte
Con naranja: quiero que vuelvas
Con café: te perdono
Con leche: respetuosa amistad
Muy caliente: no me hables
Espumoso: te correspondo
Hirviendo: te odio
Tapado: no vuelvas
Con miel: casamiento

Besitoooooss!!!

10 commenti:

Fiordiciliegio ha detto...

Un post davvero interessante, anche perchè ultimamente ho visto comparire la yerba mate al supermercato e mi chiedevo cosa fosse di preciso...ora lo so! :)

Shade ha detto...

interessantissimo post! bene e ora mi dici anche dove lo posso trovare? sia il recipiente che le foglie!
graaaazie!
un bacione

luna ha detto...

che bello! Non l'ho mai assaggiato e mi piacerebbe! Il tuo post è stato veramente utile perchè ci hai fatto conoscere qualcosa che molti di noi non conoscevano prima... solo una cosa non ho capito: di che sa? Ed inoltre, ha proprietà stimolanti, come il caffè o il thè?
Un bacio amica mia!

Puffin ha detto...

un post veramente interessante,ho conosciuto una cosa che avevo solo sentito nominare, grazie!

marifra79 ha detto...

Bello ed interessante...non lo conoscevo proprio...Un abbraccio

Nanny ha detto...

Mai sentito parlare di questo mate,un post davvero interessante,grazie :*

graciela ha detto...

posta un commento!! ja mirame escribiendo en italiano! por supuesto un comentario para nuestro SEÑOR MATE!! que haríamos sin él, adelante de esta pantallita, se me enfria y lo caliento 35 veces mas o menos jejeje! un abrazo (pedile una colaboración a Taragui por propaganda)

Lalu ha detto...

Fior di ciliegio: sono contenta che il mio post sia piaciuto tanto, da un po di tempo la yerba mate si trova in tantissimi negozi, si vede che siamo in tanti al meno da queste parti

Shade:: grazie mille!! Puoi trovare la yerba mate negli ipermercati ben forniti, il recipiente io nella mia zona lo trovo negli alimentari di prodotti tipici italiani, li troverai anche la yerba mate e alcuni nostri dolcetti.

Luna: ciao bella! Sono contenta che trovi interessante il mio post, ancora mi chiedo per che non avevo scritto qualche parola sul mate. Il sapore è come di un te verde forte, se lo bevi amaro sempra ancora piu forte il sapore, io lo bevo con un po di zucchero. Si, ha delle proprieta stimolanti ma ha poca caffeina. Invece è ricco di antiossidanti…Un bacione!

Puffin:grazieeee!!!

Marifra79: grazie cara!!sono contenta che lo trovi bello e interessante. Un abbraccio anche a te!

Nanny: grazie mille! ,-)

Graciela: hola!!! Si, todavia me pregunto por que no hable de el antes, yo tambien lo vivo calentando por que tibio no me gusta. Que publicidad eh? De las que consigo aca es la que mas me gusta, de hace unos meses se consigue tambien la cbsé, que a mi me encanta!!! Un besote!!!

Mammazan ha detto...

Bellissimo questo post che ho letto con grande attenzione..E pure golosissimi i dolci che hai postato prima e dopo!!!
Bravisssima!!

chabb ha detto...

Ma quanto mi piace el mate!!
Besitos

Related Posts with Thumbnails